Il BonusPiemonte è legge: 116 milioni a fondo perduto per 60.000 attività.

E’ diventato legge il BonusPiemonte, il contributo a fondo perduto predisposto dalla Regione per sostenere le imprese colpite dalla chiusura dovuta all’emergenza Coronavirus: la Commissione Bilancio del Consiglio regionale, convocata in sede legislativa, ne ha decretato l’approvazione definitiva nella serata del 14 maggio.

Immediata e semplice la procedura per ottenerlo: entro la prossima settimana tutti gli interessati riceveranno da Finpiemonte una comunicazione via Pec, e pochi giorni dopo averne dato risposta la somma sarà accreditata sul conto corrente.

Chi avrà il Bonus

Si tratta complessivamente di 116 milioni di euro che andranno a beneficio di 60.000 realtà imprenditoriali del Piemonte, che sono state annunciate in tre fasi e che rappresentano il risultato di costruttivo confronto con le diverse associazioni di categoria.

Per ottenerlo le singole imprese devono risultare attive, avere la sede legale in Piemonte e risultare iscritte nelle pertinenti sezioni del Registro delle Imprese istituito presso la Camera di Commercio territorialmente competente e sostenere le spese come specificato nella legge (derivanti dall’emergenza sanitaria) entro l’anno 2020.

Questi gli importi e le categorie interessate (tra parentesi i codici Ateco di riferimento):

2.500 euro

Ristoranti e attività di somministrazione connesse alle aziende agricole (56.10.1)

Gelaterie e pasticcerie (56.10.3)

Catering per eventi (56.21)

Bar e altri esercizi simili senza cucina (56.30)

Altre attività ricreative e di divertimento (93.29, esclusi i codici 93.29.2, 93.29.3 e 93.29.9)

Servizi dei barbieri e parrucchieri, degli istituti di bellezza e di altri trattamenti estetici (96.02)

2.000 euro

Servizi dei centri per il benessere fisico (96.04)

Ristorazione senza somministrazione con preparazione di cibi da asporto (56.10.2)

1.500 euro

Commercio al dettaglio ambulante di prodotti tessili, abbigliamento e calzature (47.82), e di altri prodotti (47.89)

Commercio al dettaglio di libri (47.61) e articoli di cartoleria (47.62.2)

Commercio al dettaglio di abbigliamento (47.71), confezioni per adulti (47.71.1), confezioni per bambini e neonati (47.71.2), biancheria personale, maglieria, camicie (47.71.3), pellicce e di abbigliamento in pelle (47.71.4), cappelli, ombrelli, guanti e cravatte (47.71.5), calzature e articoli in pelle (47.72), calzature e accessori (47.72.1), articoli di pelletterie da viaggio (47.72.2), tessuti per l’abbigliamento, l’arredamento e di biancheria per la casa (47.51.1), filati per maglieria e merceria (47.51.2)

Attività di proiezione cinematografica (59.14)

Attività delle scuole guida (85.53)

Attività dei Tour operator (79.12)

Attività delle agenzie di viaggio (79.1 e 79. 11)

Organizzazione di feste e cerimonie (96.09.05)

1.300 euro

Ristorazione, gelaterie e pasticcerie ambulanti (56.10.4)

1.000 euro

Trasporto con taxi, noleggio di autovetture con conducente (49.32)

Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia (47.78.2)

Associazioni di promozione sociale (APS) iscritte ai registri di cui all’art.7 della legge 383/2000 limitatamente all’attività di somministrazione (94.99)

Attività di organizzazioni che perseguono fini culturali, ricreativi e la coltivazione di hobby (94.99.20)

Attività ricreative e di divertimento (93.2 escluso 93.29.1 discoteche)

Attività di tatuaggio e piercing (96.09.02)

Scuole e corsi di lingua (85.59.30)

800 euro

Attività delle guide alpine (93.19.92) e delle guide e degli accompagnatori turistici (79.90.20)

500 euro

Commercio al dettaglio ambulante di prodotti alimentari e bevande (47.81)

Share:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Altri post

Bonus Piemonte

Bonus Piemonte è il contributo a fondo perduto predisposto dalla Regione per sostenere le imprese con SEDE LEGALE IN PIEMONTE colpite dal lockdown per l’emergenza Coronavirus. Hai diritto

Mandaci un messaggio